La folle proposta del Ministro Passera

 

 

 

 

 

 

Il ministro Passera, considerando gli incentivi come i responsabili del caro bollette, nei giorni scorsi ne ha annunciato i tagli con l’arrivo dei nuovi decreti ministeriali.  Passera ha in particolare sottolineato l’importanza di arrivare a “un riallineamento degli incentivi a quelli che si pagano negli altri Paesi”.

Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini in un’intervista a Repubblica ha invece confermato la necessità di mantenere gli incentivi, sottolineato che  “Fermando le rinnovabili, rischiamo l’autogol e non tagliamo i prezzi, meglio tagliare gli aiuti al nucleare e alle acciaierie. Per abbassare le tariffe, ha continuato il ministro, innanzitutto bisogna pulire le bollette eliminando gli oneri impropri, a partire da quanto paghiamo per il Cip 6, per il nucleare, per gli sconti concessi alle grandi industrie energivore come le acciaierie”.

Per Clini, “mettere in contrapposizione la riduzione della bolletta energetica e il sostegno alle fonti rinnovabili” è “un errore strategico” perchè “rischieremmo di uscire dal settore delle rinnovabili mortificando la capacità innovativa del Paese, penalizzando l’industria nazionale, aumentando la disoccupazione: sarebbe come abbandonare la telefonia negli anni Ottanta, prima del boom”.

APR news To



Categorie:Inchieste Varie

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: