Si ritorna a parlare di “legge bavaglio” e intercettazioni

Il ministro della Giustizia ha presentato un testo di modifica delle norme sulle intercettazioni e sulla loro pubblicazione. La stampa, preoccupata, annuncia già che la battaglia contro la legge bavaglio verrà ripresa se necessario.

Si ritorna a parlare di “legge bavaglio” e intercettazioni. Stavolta con un disegno di legge nuovo, presentato ieri dal ministro della Giustizia Paola Severino, che introdurrebbe novità importanti in diversi ambiti legati alle inchieste giudiziarie, nonché al mondo dell’informazione. Nuove regole per le intercettazioni, dunque, ma anche per il segreto istruttorio, la pubblicazione di atti e intercettazioni, le sanzioni per giornalisti ed editori e gli obblighi per gli inquirenti che indagano su soggetti religiosi.

Il testo è stato redatto dopo un incontro tra il ministro Severino e il rappresentante legale del Pdl, Niccolò Ghedini, sono state raccolte molte delle richieste fatte dal principale partito di centro destra per quanto riguarda la stampa.

Subito hanno reagito due campioni della libertà di stampa, il deputato Giuseppe Giulietti e il senatore Vuncenzo Vita:  “Sconsiglieremmo al nostro peggior nemico di tornare a riproporre norme bavaglio in materia di intercettazioni. Mai come in questo momento la sola impressione di voler limitare il libero esercizio del diritto di cronaca potrebbe rivelarsi rovinosa non solo per l’articolo 21 della Costituzione, ma per i medesimi proponenti. Neanche il più cinico nemico di questo governo riuscirebbe ad inventare nulla di peggio per screditare l’esecutivo in carica”.

Marco Travaglio nel suo editoriale sul Fatto Quotidiano in edicola il 14 aprile: ”Spiace per l’impegno profuso dalla ministra Severino che, dopo il pessimo inizio dell’indultino travestito da svuotacarceri, si sta dando un gran daffare per la leggeanti-corruzione. Ma, se il punto di mediazione e di equilibrio fra gli appetiti e le paure del Trio Lescano (Alfano-Bersani-Casini) è l’abortino anticipato dai giornali, è meglio soprassedere e riparlarne un’altra volta: se e quando in Parlamento ci sarà una maggioranza interessata a combattere il malaffare e non a coprirlo”.

riforma-intercettazioni_bozza

APR news To


Categorie:Inchieste Varie

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: