Grecia: chiudono anche le università

20130930-203421.jpg

In Grecia, tutto ciò che non serve per pagare i debiti deve chiudere, sparire: anche le università. Sembra impossibile, ma la dittatura della finanza internazionale, attraverso la mediazione della cosiddetta trojka (Banca Mondiale, Fondo Monetario e Unione Europea) sta imponendo la chiusura di 94 università.
Il piano “Atene” prevede anche una riduzione degli studenti universitari, per il momento difficile da quantificare. Il ministro dell’educazione Konstantinos Avramopoulos chiama pudicamente il piano “consolidamento” ma è chiaro a tutti che si tratta dell’ennesima manovra di riduzione della spesa pubblica, che va a sommarsi al taglio dei salari e degli stipendi in tutto il settore pubblico.
Le zone che resteranno senza università sono Edessa, Ierapetra, Agios Nikolaos, Lefkada, Amaliada, Egeo, Argostoli, Nafpaktos, Creta, Livadia, Moudania, Veria, Naoussa.

APR news
F fatto q.



Categorie:Esteri, Politica

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: