Afghanistan: Il Gran Consiglio discute sull’accordo di sicurezza

Schermata 2013-11-21 alle 15.15.59

Hamid Karzai, il presidente afghano, ha inaugurato a Kabul un raduno con migliaia di afghani che decideranno il ruolo delle forze statunitensi dopo il ritiro delle truppe internazionali del 2014. La Loya Jirga, o gran consiglio, è stato convocato oggi, e comprende più di 2.500 uomini e donne afgani provenienti da tutto il paese, che si sono riuniti per discutere di un accordo di sicurezza bilaterale (BSA) tra l’Afghanistan e gli Stati Uniti. Dopo la convocazione della Jirga, istituto tradizionale afgano in vigore da secoli, gli Stati Uniti hanno annunciato di aver raggiunto un accordo con il governo di Kabul sul patto di sicurezza. La bozza della BSA deve essere ratificata da parte dei delegati della Loya Jirga e dal parlamento afghano prima che possa essere firmata dal Presidente. Karzai ha aperto il suo discorso affermando che la discussione del BSA sarebbe stato l’unico argomento in agenda, sottolineando di aver seguito personalmente l’accordo “parola per parola, articolo per articolo” e di aver apportato cambiamenti specifici nei diversi aspetti del progetto di testo che verrà presentato.  Secondo il testo integrale del progetto di accordo pubblicato ieri dal ministero degli Esteri afghano gli Stati Uniti avranno il “diritto esclusivo” di processare i propri soldati accusati di crimini in Afghanistan, e manterranno inoltre diverse basi nel paese. Le forze americane non condurranno operazioni militari in Afghanistan “se non concordate”, dice il testo . Un annesso all’accordo prevede poi che continueranno ad essere fornite dall’Afghanistan agli Stati Uniti nuove strutture. Tra questi servizi vi è la Air Force Base di Kandahar , in grado di ospitare oltre 200 aerei militari .Fino a quindicimila soldati stranieri potranno rimanere in Afghanistan anche dopo la fine del 2014, cioè dopo che sara’ stato completato il ritiro del contingente della Nato, in caso di approvazione della bozza. Una clausola stabilisce che le forze Usa non potranno entrare nelle case degli afghani o nelle carceri gestite in Afghanistan nè detenere prigionieri afghani, salvo in circostanze eccezionali, quando la vita di un soldato è in pericolo. Karzai ha detto di non fidarsi degli Usa, sottolineando che gli Stati Uniti non si fidano di lui.  La Senatrice Belqis Roshan, dalla provincia di Farah, ha interrotto il discorso di Karzai chiedendo perché avrebbe firmato un accordo con gli Stati Uniti che hanno ucciso migliaia di afghani nel corso degli anni. Il legislatore della provincia occidentale è stato poi accusato di essere una spia per l’Iran e il Pakistan, prima di essere accompagnato fuori dalla sala della Loya Jirga.

APR news

f al jazeera , ed agency

Annunci


Categorie:Esteri, Politica

Tag:, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: