Cina: condannata ostetrica che vendeva bambini

Ch-map

E’ stata condannata a morte con sospensione della pena per due anni Zhang Shuxia, donna che aveva venduto ad alcuni trafficanti di esseri umani sette bambini nati nell’ospedale in cui lavorava. E’ stata riconosciuta colpevole il 30 dicembre scorso. In Cina la condanna a morte con pena sospesa per due anni equivale di fatto generalmente all’ergastolo. Per sottrarre i bambini ai genitori, spesso diceva loro che i piccoli erano morti o li persuadeva ad abbandonarli, spiegando che soffrivano di gravi malattie. Per ogni bambina venduta ai mercanti Zhang riceveva 20.000 yuan, poco più di 2.400 euro, mentre per ogni bambino ne prendeva 47.000, circa 5.700 euro. Nei primi dieci mesi del 2013, secondo le cifre ufficiali, sono stati 24.000 i bambini cinesi salvati dai trafficanti. Oltre all’ostetrica e ad alcuni degli ‘acquirenti’ , sono finite in carcere altre cinque persone che lavoravano nel medesimo ospedale. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale ‘Xinhua’, la donna potrebbe essere responsabile in totale di 26 casi di rapimento e vendita di neonati.

Apr news 

Annunci


Categorie:Cronaca, Esteri

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: