Comune di Rivarolo Canavese sciolto per mafia

Previa relazione del Ministro dell’interno il Consiglio ha approvato lo scioglimento, ai sensi della normativa antimafia, del Consiglio comunale di Rivarolo Canavese, in provincia di Torino.

Appalti e cantieri controllati dai boss locali, lavori pubblici affidati a imprese di diretta emanazione o finite sotto il giogo della criminalità calabrese, pacchetti di voti dirottati su candidati “amici”, amministratori pubblici permeabili alle richieste malavitose.

È la Rivarolo Canavese che emerge dai faldoni delle indagini seguite all’operazione “Minotauro”, integrate dalle informative delle forze dell’ordine e dall’esito degli accertamenti effettuati negli uffici di Palazzo Lomellini. Un quadro inquietante in larga misura confermato dalla relazione della Commissione di accesso prefettizia che ha passato al setaccio una montagna di atti (a partire dal 2004). Dopo Leini è quindi toccato anche alla piccola capitale dell’Alto Canavese il marchio infamante di “amministrazione infiltrata dalla mafia” e il conseguente scioglimento del Consiglio comunale.

APR news To

 

 



Categorie:Cronaca

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: