Arriva uno spray “anti suicidio” per i soldati USA

20120827-161539.jpg

Ogni giorno un soldato americano in Afghanistan sceglie il suicidio. Solo nello scorso luglio 38 soldati hanno fatto questa fine e le perdite per suicidi sono maggiori degli uccisi in operazioni. Un dato molto allarmante per gli esperti che imputano questo fenomeno allo stress prolungato e all’abuso di droghe sintetiche, le quali sono praticamente imposte ai soldati che devono riuscire a massacrare civili inermi, donne e bambini. Dopo queste azioni il ritorno ad una società “normalizzata” sembra impossibile e si sceglie la via d’uscita più drammatica.
L’esercito americano vuole combattere il fenomeno con uno spray nasale. Il team di ricerca del neurobiologo Michael Kubek dell’Università dell’Indiana è arrivato a sintetizzare la tiretropina, una sostanza che rilascia ormoni con effetti antidepressivi già usati verso la fine della guerra del Vietnam. In passato l’ormone doveva essere somministrato con iniezioni lombari, ma con i progressi delle nanotecnologie adesso può essere trasmesso al cervello attraverso la cavità nasale con una semplice bomboletta spray.
Come tutte le invenzioni militari, anche questa sbarcherà presto nel civile. Secondo Giovanni D’Agata, fondatore dello Sportello dei Diritti :”Potenzialmente, se questo spray nasale è efficiente, avremo un nuovo tipo farmaco, che potrebbe tuttavia non essere una soluzione miracolosa. Una volta somministrato, in caso di emergenza, non potrebbe sostituire un trattamento tradizionale di antidepressivi.”

APR news
F ibt



Categorie:Cronaca, Esteri, Politica

Tag:, , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: