Tutti uniti a distruggere una delle poche aziende italiane che funzionano

20121115-132525.jpg

Nuove brutte notizia dalla Francia per la Ferrero. Il Senato ha approvato in prima lettura la cosiddetta “legge Nutella”, che quadruplica (da 100 a 400 euro a tonnellata) le imposte sull’impiego dell’olio di palma nei prodotti alimentari. Il provvedimento è passato con 212 voti a favore e 133 contrari tra le proteste dei rappresentanti della Malaysia e della Costa d’Avorio, i maggiori produttori di olio di palma. Il testo – che dovra’ passare ora all’esame dell’Assemblea Nazionale – è stato presentato dal deputato socialista Yves Daudigny, perché secondo lui il grasso vegetale “ricco in grassi saturi potrebbe danneggiare la salute”. Da Alba, quartier generale della Ferrero, hanno già fatto sapere che non cambieranno ricetta.

Nessun politico italiano fa commenti per difendere una delle poche aziende sane rimaste in Italia. E nessuno dice che per ogni albero abbattuto la Ferrero ne pianta altri due.
La scusa della salute per fare cassa è sempre buona, si accusa l’olio di palma di essere dannoso mentre tutti i giorni respiriamo l’aria inquinata dagli inceneritori e viviamo di fianco alle centrali nucleari.



Categorie:Politica

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: