Germania: la legge della Sharia minaccia la giustizia tedesca

20131116-181422.jpg

Denuncia shock da parte del quotidiano “Die Welt” che racconta come tra gli immigrati di fede islamica sia ormai realtà, in contrapposizione a quella tedesca, la giustizia parallela della Sharia.
A confermare l’allarme è pure il presidente della polizia criminale della Bassa Sassonia Uwe Komey: “Non accettano lo stato di diritto tedesco. E quel che prima era vissuto solamente nelle grandi città, oggi è diventato un problema diffuso.”
Dopo la Gran Bretagna, i musulmani europei puntano direttamente alla grande Germania. Negli ultimi tempi i salafiti tedeschi hanno iniziato a reclutare ragazzi tedeschi da inviare in Siria direttamente nelle scuole. Lo riporta il Frankfurter Allgemeine, il quale sottolinea anche la preoccupazione del Ministro dell’interno tedesco, Boris Rhein.
Secondo il Berliner Zeitung, a una artista berlinese, Susanne Schüffel, è stato impedito di esporre i propri quadri che ritraevano nudi di donna in quanto insultavano l’Islam e i musulmani. Sempre a Berlino durante un incontro interreligioso i musulmani hanno chiesto che le statue di busti di donna nuda presenti nella sede del congresso venissero coperti con lenzuola in quanto anche quelli offendevano l’Islam e i musulmani. E i busti sono stati coperti come mostrano le foto pubblicate da una indignata stampa tedesca. Fatti come questo sono in costante crescita in Germania .

APR news
Phweb

Annunci


Categorie:Cronaca, Esteri, Politica

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: