ISIS pubblica il regolamento per i giornalisti

12_small

Molti giornalisti locali sono fuggiti dalle zone occupate dall’ISIS e quelli che sono rimasti sono costretti a rispettare le regole folli del gruppo estremista.

Ma nonostante tutto questo alcuni hanno scelto di rimanere, come Amer, un giornalista di Deir Ezzor, per poter documentare gli eventi che si svolgono nel territorio ISIS e per poter raccontare le notizie al resto del mondo. Amer racconta che “si è tenuta una riunione tra i giornalisti indipendenti e il personale dell’ISIS per indicare come si dovrà lavorare”. In tale riunione è stato fatto un elenco di condizioni non negoziabili “per coloro che desiderano continuare a lavorare nel califfato.”

Le condizioni sono state formulate in 11 regole, emesse direttamente da ISIS come segue:

1 – I corrispondenti devono giurare fedeltà al califfo [Abu Bakr] al-Baghdadi … sono soggetti allo Stato islamico e, come soggetti, sono obbligati a giurare fedeltà al loro imam.

2 – Il loro lavoro sarà sotto il controllo esclusivo degli uffici media ISIS.

3 – I giornalisti possono lavorare direttamente con le agenzie di stampa internazionali (come Reuters, AFP e AP), ma sono da evitare tutti i canali TV satellitari internazionali e locali. È fatto divieto di fornire qualsiasi materiale esclusivo o avere alcun contatto (suono o immagine) con loro a qualsiasi titolo.

4 – Ai giornalisti è vietato lavorare in qualsiasi modo con i canali TV posti sulla lista nera dei canali che contrastano l’ISIS (come Al-Arabiya, Al Jazeera e Oriente). I trasgressori saranno ritenuti responsabili.

5 – I giornalisti sono autorizzati a coprire eventi nel governatorato con immagini e testi senza dover riferire all’ISIS. Tutti i pezzi pubblicati e le foto devono riportare i nomi del fotografo e del giornalista.

6 – I giornalisti non sono autorizzati a pubblicare reportage senza fare riferimento preventivo all’ufficio stampa ISIS.

7 – I giornalisti potranno avere i propri account di social media e blog per diffondere notizie e immagini. Tuttavia, l’ufficio stampa ISIS deve avere gli indirizzi e nomi delle pagine.

8 – I giornalisti devono rispettare le regole quando si scattano foto nel territorio ISIS ed evitare le zone di ripresa o eventi di sicurezza in cui le foto sono vietate.

9 – Gli uffici multimediali ISIS seguiranno il lavoro dei giornalisti locali sul territorio ISIS e nei media statali. Qualsiasi violazione delle norme in vigore porterà a sospendere il giornalista dal suo lavoro, e questi sarà ritenuto responsabile.

10 – Le regole non sono definitive e sono soggette a modifiche in qualsiasi momento, a seconda delle circostanze e del grado di cooperazione tra i giornalisti e il loro impegno con i loro fratelli negli uffici dei media ISIS.

11 – Ai giornalisti sarà data una licenza per praticare il loro lavoro dopo la presentazione di una richiesta .

Maher, un attivista dei media, ha scritto su Facebook che lasciare il governatorato è stato molto difficile perché l’ISIS lo ha minacciato pesantemente e poi gli sono stati offerti incentivi per tornare. Le minacce erano di crocifissione e di persecuzione verso i membri della sua famiglia.

Apr news

FSyria Deeply

Annunci


Categorie:Esteri, Politica

Tag:, , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: