Siria: uccisi più di 600 tra medici e infermieri

Dar al shifa . Siria ph © Andreja Restek apr news

Dar al shifa . Siria ph © Andreja Restek apr news

Più di 600 operatori sanitari sono stati uccisi nella guerra civile siriana in attacchi deliberati e indiscriminati.

I Medici per i Diritti Umani hanno detto di aver documentato 233 attacchi contro 183 strutture sanitarie in tutta la Siria dall’inizio del conflitto, nel marzo 2011.

Nel rapporto si legge che il governo del presidente Bashar Assad è responsabile del 88% degli attacchi registrati su ospedali e del 97% delle uccisioni di operatori sanitari.

Sono stati documentati anche 139 decessi a causa di torture ed esecuzioni.

Il sistema sanitario in Siria è devastato dalla guerra civile, che ora è entrata nel suo quinto anno.

I Medici Senza Frontiere (MSF) dicono che gli aiuti necessari non riescono a raggiungere i milioni di persone che sono intrappolate dal conflitto, e che è necessario un massiccio aumento di assistenza medica in tutto paese.

Apr news

f N.J.H.AP

Annunci


Categorie:Cronaca, Esteri, Politica

Tag:, , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: