La battaglia per Mosul continua

cvh7gloxgaaqzmy

Dall’inizio dell‘operazione di Mosul, l’autoproclamato Stato Islamico, attraverso la propria agenzia di propaganda ‘Amaq’ ha annunciato di aver effettuato quasi 20 operazioni suicide.

Anche se non ha ancora elencato i nomi e le nazionalità dei kamikaze, non sarebbe sorprendente se la maggioranza fossero stranieri.

Mentre il gruppo crolla e si trasforma da un gruppo terroristico-stato a un gruppo terroristico tradizionale, probabilmente ha deciso di utilizzare i combattenti che ritiene più sacrificabili per aumentare il numero degli attacchi suicidi.

Secondo i servizi segreti iracheni i jihadisti avrebbero giustiziato 284 persone e i loro corpi sarebbero stati gettati in fosse comuni.

Hanno dato fuoco, inoltre, alle scorte di zolfo vicino a Mosul, creando una nube nociva che mette in pericolo i civili e le forze della coalizione, costrette a indossare maschere antigas.

Il diossido di zolfo, infatti, è tossico e può essere letale.

Apr news

fag

Annunci


Categorie:Cronaca, Esteri, Politica, Terrorismo Gruppi

Tag:, , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: