Pedofilia on line: arrestato un 33enne

Avevano un’età compresa tra gli 11 e i 14 anni e le costringeva a filmarsi in foto e video osè tramite una webcam. Gli investigatori della sezione polizia postale di Teramo e del compartimento di Pescara hanno arrestato un cittadino italiano di 33 anni che adescava adolescenti attraverso internet fingendo di essere un ragazzo. Guadagnava la loro fiducia, usando la cosiddetta tecnica del “grooming” ovvero, instaurava con le sue vittime un rapporto di amicizia e, per carpire la loro fiducia e per rendere più credibile la propria identità, inviava loro alcune foto di un ragazzo di bella presenza e dell’età apparante di circa 15/17 anni. Raggiunto un buon livello di fiducia con le vittime prescelte, iniziava a chiedere loro di farsi vedere nude tramite la webcam (scusandosi perché la sua era guasta) o chiedeva di scattarsi alcune foto e poi di inviargliele tramite la chat. Quando non riusciva “con le buone” a ottenere quello che voleva, minacciava le sue vittime dicendo di essere un hacker e quindi capace di entrare nel loro computer e di impossessarsi di tutto quello che voleva, minacciando anche di diffondere un virus che avrebbe distrutto il loro computer. Nel corso della perquisizione domiciliare sono stati sequestrati alcuni computer, dvd, cd e altro materiale ora all’esame degli investigatori.

APR news To

fonte PdiS



Categorie:Cronaca

Tag:, , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: