“Freerunner – corri o muori” di Lawrence Silverstein

Andate a vederlo perché è un film tutt’altro che banale. L’idea di fondo è fantastica: a un gruppo di ragazzi che pratica il freerunning – una disciplina metropolitana (in Europa conosciuta come ‘parkour’) che prevede una corsa forsennata per la città, arrampicate sui muri, salto di qualsiasi ostacolo, cadute dal tetto degli edifici, basta sempre arrivare prima degli avversari, anche grazie a pratiche scorrette – è stato applicato un collare esplosivo. Ognuno ha addosso una telecamerina, microchip e quant’altro atto a controllare la gara istante per istante. Sul tutto sovrintende una centrale operativa diretta dal delinquente di turno, Mr. Frank, che ha avviato un club per scommettitori ultramiliardari di tutto il mondo. Ci sono vari traguardi prima di quello finale: a chi arriva ultimo ad ognuno di essi… viene fatta esplodere la testa. I ricconi scommettono e si incazzano pure se il ragazzo su cui hanno puntato esce di scena. Duro e puro Ryan, che fa l’inserviente in ospedale e sogna di vincere la gara a cui suo malgrado è costretto a partecipare (in palio un milione di dollari) per poter allestire una barca da pesca, si batte contro gli avversari ma soprattutto contro il sistema e Mr. Frank, che gli ha rapito pure la ragazza.
Finale elettrizzante e lieto fine. Banale? Immaginate ora di avere voi il comando (e il telecomando) delle operazioni. Il collare esplosivo è applicato al collo di personaggi che avete scelto: consiglieri comunali e regionali, assessori, sindaci, ministri, presidenti di istituzioni pubbliche, banchieri, capi di stato….. Fateli correre e ogni tanto all’ultimo del gruppo fate saltare la testa. Buon divertimento!
Freerunning spettacolare, tecnologia a gogò. Ryan è interpretato dal trentenne Sean Faris, una straordinaria somiglianza con il Tom Cruise giovane. Regia di Lawrence Silverstein, esordiente. Colonna sonora adeguata ad un film d’azione.

di Riccardo Caldara  www.riccardocaldara.net

APR news

Annunci


Categorie:Inchieste Varie

Tag:, , , ,

1 reply

  1. A politici facciamo credere che l’ultimo che arriva muore , ma invece li facciamo fuori tutti…e’ quello che si meritano

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: