Turchia: l’esercito si muove verso i confini con la Siria

Schermata 2015-07-02 alle 20.16.10 copia

Un contingente con carri armati e soldati è partito da Urfa e Gaziantep verso il confine turco-siriano di Kilis sotto la guida del generale di armata Adem Huduti, con il supporto aereo degli elicotteri dell’esercito alzatisi in volo alle prime ore del mattino.

I movimenti delle truppe sono iniziati 3 giorni fa, con i carri armati turchi schierati in tutti i punti ritenuti sensibili. Lo spazio aereo è monitorato costantemente, come anche i due valichi di confine di Cilevgozu/Bab al Hawa e Oncupinar/Bab al Salam.

Prende sempre più corpo l’ipotesi di un intervento in territorio siriano da parte delle truppe di terra turche.

Le maggiori minacce, secondo Ankara, potrebbero venire dalle città siriane di Marea e Jarablus, a nord di Aleppo.

A quanto dichiarato ufficialmente da Ankara, alla base della decisione c’è il timore di infiltrazione di miliziani dell’Isis, e la creazione di un corridoio che permetta ai profughi in fuga di raggiungere la Turchia senza correre rischi.

Ma probabilmente, sullo sfondo, l’obiettivo è di evitare che il progetto di unentità statale curda prenda corpo in maniera definitiva.

Erdogan nelle ultime settimane ha più volte dichiarato che “mai e poi mai” avrebbe permesso “la creazione di uno stato curdo al confine sud con la Turchia”.

Apr news

f ag

Annunci


Categorie:Esteri, Politica

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: