Cambiamenti climatici: le risorse alimentari e idriche del mondo si stanno esaurendo

ambiente, ph © Andreja Restek

Mentre gli incendi bruciano nella regione artica e il ghiaccio si scioglie a un ritmo accelerato in Groenlandia, l’impatto dei rapidi cambiamenti climatici è innegabile. Nonostante i minacciosi avvertimenti degli scienziati, i paesi continuano a emettere enormi quantità di anidride carbonica. Le emissioni globali di gas dell’effetto serra sono aumentate del 1,5% nel 2018, secondo un rapporto annuale di BP (la multinazionale britannica). Negli Stati Uniti, il presidente Trump ha definito i “cambiamenti climatici” una “burla” ed è uscito dall’accordo di Parigi del 2015, spingendo a un uso più diffuso dei combustibili fossili, incluso il carbone. La Cina ha fatto passi da gigante per fare affidamento su un minor numero di fonti di energia che emettono carbonio, ma a causa delle sue dimensioni, rimane il più grande emettitore di carbonio al mondo, mentre gli Stati Uniti rimangono il leader mondiale nelle emissioni di carbonio su base pro capite.

Secondo l’Organizzazione meteorologica mondiale, luglio 2019 è stato il mese più caldo mai registrato. I massimi record di tutti i tempi sono stati registrati in Francia, Germania e in tutto il nord Europa durante un’ondata di caldo intenso quest’estate. In America centrale, una siccità duratura ha contribuito a diffondere la fame a causa della carenza di colture. Un importante effetto di secondo ordine dei cambiamenti climatici è un aumento della migrazione, poiché le persone cercano di trasferirsi nella speranza di sfuggire alla povertà, alle malattie e alla malnutrizione derivanti da una devastazione degli ecosistemi. L’aumento delle temperature globali arriva nel momento in cui gran parte della popolazione mondiale vive in ambienti urbani estremamente vulnerabili alle interruzioni di energia, cibo e acqua, nonché a catastrofi naturali estreme legate al clima come le inondazioni. Si prevede che i cambiamenti climatici avranno effetti a cascata che sconvolgeranno ulteriormente tutti gli aspetti della società moderna.

L’8 agosto scorso le Nazioni Unite hanno pubblicato un rapporto che descrive in dettaglio le minacce alle forniture alimentari globali poste dai cambiamenti climatici. Il rapporto di esperti sui cambiamenti climatici (IPCC) ha osservato che le risorse alimentari e idriche del mondo si stanno esaurendo a “ritmo senza precedenti”, sfidando la capacità di ricostituire le forniture future. Con l’aumento globale delle temperature, le precipitazioni in alcune zone del mondo sono diventate più intense, mentre altre aree soffrono di estrema siccità. Il rapporto IPCC, una collaborazione di oltre 100 scienziati provenienti da oltre 50 paesi, conclude che oltre 500 milioni di persone vivono già in aree che sono un deserto o stanno diventando simili ai deserti. Altre sfide che aggravano la produzione agricola e la carenza di cibo includono il degrado del suolo, l’erosione e l’innalzamento del livello del mare.

È impossibile sopravvalutare le sfide alla sicurezza poste dai rapidi cambiamenti climatici. Negli ultimi anni, l’Unione Europea (UE) è stata sopraffatta dai migranti che arrivavano dal Medio Oriente, dall’Asia meridionale e dall’Africa sub-sahariana nel disperato tentativo di sfuggire a conflitti, oppressione e povertà. I cambiamenti climatici hanno intensificato guerre civili già brutali, mentre la competizione per le scarse risorse diventa più accesa. Poiché intere popolazioni rispondono alle conseguenze del fallimento degli stati, si prevede che un numero ancora maggiore di rifugiati fuggirà dalle loro terre d’origine. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti e la comunità dell’intelligence hanno esplicitamente riconosciuto le sfide legate alla sicurezza dei cambiamenti climatici, ma la mancanza di volontà politica sta ostacolando gli sforzi più completi per fare progressi.

Apr news

f ag, sf



Categorie:Cronaca, Esteri, Inchieste Varie, Personaggi, Politica

Tag:, , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: