Guerra fredda tra Stati Uniti d’America e Turchia

13101370_10209571906242805_1880765626_n-copia

Le relazioni tra gli Stati Uniti e la Turchia, una volta stretti alleati, sono entrate in una grave crisi dopo che il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha ritenuto Washington in parte responsabile del fallito colpo di stato militare nel 2016.

In una dichiarazione a Washington, il Consigliere per la sicurezza nazionale McMaster ha accusato la Turchia di essere una fonte considerevole per i finanziamenti e nella diffusione delle ideologie islamiche estremiste in tutto il mondo, affermazione che va a confermare il declino delle relazioni.

Il ministero degli Esteri turco ha risposto rapidamente, definendo l’affermazione “stupefacente, infondata e inaccettabile”, sottolineando che gli Usa stano dando sostegno militare diretto all’YPG curdo, che Ankara considera un gruppo terroristico.

La crisi in corso nelle relazioni tra Stati Uniti e Turchia ha avuto molte cause e fattori, di cui questo è solo uno degli ultimi.

Il processo nella Corte federale degli Stati Uniti contro Mehmet Hakan Atilla è un altro grande elemento irritante tra Ankara e Washington.

Atilla è un ex funzionario di Halkbank, la banca turca gestita dallo stato che è stata accusata di aver aiutato l’Iran a eludere le sanzioni statunitensi. Il processo ha visto accuse di corruzione ad alto livello, presumibilmente commesse da funzionari turchi e che forse coinvolgono direttamente anche il presidente Erdogan e i membri della sua famiglia, fatti chiaramente negati dal governo turco.

L’annuncio del presidente Donald Trump, il 6 dicembre, in cui dichiara di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele, è diventato un’altra fonte di conflitto.

Il presidente Erdogan ha subito convocato un incontro d’emergenza dell’Organizzazione e della cooperazione islamica, tenutosi il 13 dicembre, in cui sia Israele sia gli Stati Uniti sono stati condannati.

Anche la guerra civile in Siria ha diviso Washington e Ankara. Il sostegno della Turchia ai ribelli che cercano di rovesciare il regime di Assad ha, a volte, incluso gruppi terroristici come l’affiliato di al Qaeda Jabhat al-Nusra.

Nel frattempo, il recente acquisto da parte della Turchia del sistema avanzato di difesa aerea russo S-400, è un altro punto di attrito. L’S-400 è stato specificamente progettato per abbattere gli aerei della NATO, di cui la Turchia è un membro chiave.

Alti funzionari statunitensi hanno iniziato a discutere dell’avvicinamento della Turchia verso la Russia e del suo allontanamento dall’Occidente.

La Turchia rimane, peraltro, il paese più repressivo nei confronti dei giornalisti. Per il secondo anno consecutivo, il Comitato per la protezione dei giornalisti ha posto la Turchia in cima alla lista delle nazioni che imprigionano giornalisti, davanti a Cina e Iran.

Apr news

falisofn

Annunci


Categorie:Esteri, Politica

Tag:, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: