Regno Unito: la nuova legge sul terrorismo può limitare la libertà di parola

press-freedom-day

Il Regno Unito sta attualmente discutendo una nuova legge sul terrorismo che include un’ampia gamma di misure antiterrorismo e di sicurezza alle frontiere. Molti osservatori, tra cui l’Unione Nazionale dei Giornalisti (NUJ) e Comitato Congiunto sui Diritti Umani (JCHR), hanno sollevato preoccupazioni sul disegno di legge e sui suoi possibili effetti collaterali sulla libertà di stampa. Il disegno di legge mira a colmare una serie di lacune nella legislazione antiterrorismo esistente, al fine di garantire sufficienti poteri alla polizia e ai servizi di sicurezza. Tuttavia, secondo il NUJ, “una serie di clausole potrebbero seriamente compromettere il legittimo interesse pubblico e la segnalazione da parte dei media su terroristi e terrorismo. Le Federazioni internazionali ed europee dei giornalisti (IFJ / EFJ) si oppongono a una legislazione che potrebbe criminalizzare la ricerca di informazioni e la libertà di espressione.

Il NUJ è particolarmente preoccupato per tre clausole:

1. La clausola sulle espressioni di supporto per le organizzazioni vietate, che non definisce chiaramente quali tipi di discorso costituirebbero una “espressione di supporto”, limitando qualsiasi dibattito sul divieto e sul disviato delle organizzazioni.

2. La clausola sulla pubblicazione di immagini, che manca di chiarezza su ciò che verrebbe considerato come contenuto terroristico.

3. La clausola sull’ottenimento o la visualizzazione di materiale su Internet, che potrebbe criminalizzare le ricerche giornalistiche e accademiche.

Queste preoccupazioni sono state sostenute dalla commissione parlamentare per i diritti umani che il 12 ottobre ha presentato 29 emendamenti per evitare che il disegno di legge “attraversi la linea sui diritti umani” e limiti la restrizione della libertà di parola e l’accesso all’informazione. Il governo deve ancora rispondere formalmente alla relazione della commissione. Il disegno di legge è stato presentato alla Camera dei Comuni il 6 giugno e alla Camera dei Lord il 12 settembre 2018. Il prossimo passo sarà la fase della commissione, un esame linea per linea che inizierà il 29 ottobre.

Apr news

F. EFJ (European Federation of Journalist)

ph council of Europe

Annunci


Categorie:Cronaca, Esteri, Politica, Terrorismo Gruppi

Tag:, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: